14 Febbraio 2020
Posted by

Le partecipazione di nozze sono il biglietto da visita del matrimonio, che preparano gli invitati al tipo di festa che si svolgerà e danno delle indicazioni utili riguardo al giorno della festa. Si tratta, comunque, di un invito formale che deve seguire delle regole precise. Per quanto riguarda le buste delle partecipazioni nozze i nomi degli invitati vanno scritti a mano e per un matrimonio elegante è d’obbligo la stilografica. Il nome dell’ospite può essere preceduto da formule come Gentilissimi, ma mai dai titoli accademici come Dottore Avvocato. E’ importante poi, far capire chiaramente chi state invitando. Ad esempio, se il figlio vive con i genitori e voi invitate tutta la famiglia, compresa la fidanzata di lui, dovete mandare due inviti, uno per la coppia di genitori e uno per la coppia di fidanzati.

La partecipazione vera e propria solitamente è composta da due fogli distinti:

  • nel primo foglio dovete segnalare con precisione ora e luogo della cerimonia; in passato la formula richiedeva che fossero i genitori ad annunciare il matrimonio del figlio o della figlia. Oggi, invece, solitamente si riportano in alto i nomi degli sposi e in basso (nella stessa posizione) i loro indirizzi o quello comune in caso di convivenza. Tuttavia sempre più spesso le future coppie hanno già creato una famiglia, quindi viene spontaneo pensare che i figli siano  parte integrante dell’evento, e si preferisce renderli partecipi anche nella partecipazione inserendo formule del tipo “mamma e papà si sposano!” e a seguire i nomi degli sposi oppure ad esempio “Alessio e Flavia annunciano le nozze di mamma e papà” ...
  • il secondo foglio, invece, costituisce l’invito quindi in esso saranno indicati i riferimenti relativi al luogo del ricevimento  per consentire agli ospiti di raggiungerlo con la massima facilità.

Infine, per quanto concerne il regalo, ormai è sempre meno diffuso l’uso della lista nozze e sempre più spesso, si preferisce optare per il rilascio di quote presso un’agenzia di viaggi o per una richiesta di bonifico. Se è vero che i più anziani storcono il naso rispetto a queste richieste oggi la maggior parte degli ospiti si è ormai adeguata alle nuove tendenze. Infatti, molti futuri sposi convivono già prima delle nozze, quindi non hanno bisogno di oggetti per la casa e puntano tutto su dei bonifici per rientrare nelle ingenti spese del matrimonio. Sicuramente, comunque, il mezzo più adeguato per fare la vostra richiesta di regalo di nozze sono le partecipazioni. Per cui insieme alle indicazioni con il luogo e orario della cerimonia e del ricevimento dovreste inserire delle informazioni sul regalo che desiderate ricevere. Se preferite la lista nozze presso un negozio dovete segnare i dati precisi dello stesso oppure in caso di richiesta di bonifico indicare i dati precisi per effettuarlo. La richiesta di denaro è sempre spinosa quindi per renderla più goliardica potete inserire frasi tipo “Aiutateci a realizzare il nostro sogno”, “Per la nostra nuova vita insieme” o ancora “Aiutateci a scappare”, “Di vasi ne abbiamo già troppi” …

Ancora più ardua, infine, è la richiesta del regalo in busta, cioè dei soldi liquidi, senza passare da bonifici o conti bancari. Per questa modalità è opportuno trovare un modo simpatico e appropriato per fare la richiesta, ad esempio potete creare un angolo sul tavolo delle bomboniere in cui posizionare una scatola dove gli ospiti potranno inserire la loro busta, oppure creare un cartello con un’indicazione originale per richiedere i soldi del tipo: “Quando in futuro useremo il vostro regalo, penseremo a voi e al vostro bel gesto”, o ancora “Sarete nei nostri pensieri , in viaggio o nelle difficoltà quotidiane grazie al vostro regalo”. Cercate, comunque, di valorizzare il momento della busta così da gratificare i vostri invitati per il loro dono.

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Brand
WhatsApp chat