3 Gennaio 2019
Posted by

Piccole, gustose, vere e proprie delizie per il palato, i confetti caratterizzano per tradizione le cerimonie italiane.

Se la bomboniera funge sia da ricordo sia da simbolo del giorno delle nozze, i confetti generalmente cinque, rappresentano le doti indispensabili per un buon matrimonio, quali salute, felicità, fertilità, longevità e ricchezza. Ma potrebbe anche essere solo uno ad indicare l’unicità dell’evento o anche tre per rappresentare la coppia e il figlio cioè il frutto della loro unione.

Al termine della cena, dopo la torta nuziale, prima che gli ospiti vadano via, gli sposi ringraziano gli intervenuti consegnando la bomboniera. Se queste sono di piccole dimensioni e il ricevimento prevede un pranzo o una cena seduti, le bomboniere possono essere poste accanto al piatto di ciascun ospite. In questo caso, gli sposi dopo il taglio della torta gireranno tra i tavoli con una coppa di cristallo o d’argento e la sposa con un c cucchiaio porgerà un numero dispari di confetti ad ogni invitato. Dispari, ossia indivisibile come il cammino che i neo sposi iniziano a compiere insieme. Il dono dei confetti, quindi, è il primo regalo che gli sposi fanno nella loro nuova veste di “coppia”. Segue, poi, la bomboniera , generalmente una a famiglia ma se all’interno della stessa ci sono coppie fidanzate è buona norma darne una anche al rispettivo fidanzato/a. La tradizione vuole poi che i testimoni e i genitori degli sposi ricevano una bomboniera speciale, che sarà consegnata personalmente prima del matrimonio o in occasione delle nozze. Infine, il galateo richiede che i confetti vengano confezionati in un sacchetto di tulle o pizzo ( che richiami magari il vestito della sposa) dentro cui sia inserito un cartoncino con il nome della sposa, dello sposo (senza i cognomi) e la data del matrimonio. Per quanto riguarda il colore dei confetti la tradizione ci dice debba essere:

  • bianco per il matrimonio ad indicare la purezza della sposa;
  • azzurro per le nascite e i battesimi dei bimbi. Il colore del cielo, infatti, è indice di elevatezza morale;
  • rosa per le nascite e i battesimi delle bimbe come auspicio di fertilità;
  • verde per il fidanzamento a simboleggiare un unione “acerba” ma di buone intenzioni che si consoliderà sino a raggiungere il traguardo del matrimonio;
  • rosso per l’esame di laurea in quanto questo colore è denso di significati positivi, è un colore potente, fonte di energia  che stimola le forze del  bene ed allontana l’energia negativa.

Ogni anniversario di matrimonio ha, poi, il suo colore specifico:

  • Rosa per il primo anno di matrimonio, “Nozze di Cotone”;
  • Fuxia per 5 anni di matrimonio, “Nozze di Seta”;
  • Giallo per 10 anni di matrimonio, “Nozze di Stagno”;
  • Beige per 15 anni di matrimonio, “Nozze di Porcellana”;
  • Luce del Sole per 20 anni di matrimonio, “Nozze di Cristallo”;
  • Argento per 25 anni di matrimonio, “Nozze d’Argento”;
  • Acquamarina per 30 anni di matrimonio, “Nozze di Perle”;
  • Blu per 35 anni di matrimonio, “Nozze di Zaffiro”;
  • Verde per 40 anni di matrimonio, “Nozze di Smeraldo”;
  • Rosso per 45 anni di matrimonio, “Nozze di Rubino”;
  • Oro per 50 anni di matrimonio, “Nozze d’Oro”;
  • Avorio per 55 anni di matrimonio, “Nozze d’Avorio”,
  • Bianco per 60 anni di matrimonio, “Nozze di Diamante”.

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat